40 anni... e allora?

/ 9 comments
Attenzione: post ad alto contenuto biografico, decisamente prolisso. Io vi ho avvisati.

Alcuni recenti post di amiche blogger come Camilla di Zelda Was A Writer o Lucrezia di Cera Una Vodka, mi hanno fatto riflettere sul tempo che passa, su quello che sognavamo quando eravamo ragazze e quanto siamo cambiate nel corso del tempo.
Oggi compio quantant'anni. Really?
La mia espressione da un paio di settimane è questa.



Non sono una di quelle sagge creature convinte che invecchiare sia una benedizione; che si guadagni in maturità o serenità. Io non voglio ne l'una, ne l'altra. Anche perchè detta così sembra l'inizio di della fantomatica "pace dei sensi" o giù di lì. Beh io non ci credo: chi dice così sta mentendo, perchè non ci penserebbe un attimo a scambiare la maturità con il batticuore dei vent'anni.
Io non voglio la pace. Io voglio avventura, emozioni, arrabbiarmi, ridere fino a perdere la voce. 
Voglio ballare e andare in pattini a rotelle; voglio cantare con la musica a palla nelle cuffie.
Voglio continuare a indossare cappelli strani. 
Non sarà politically correct ma io non voglio arrendermi. Non voglio invecchiare. Non ci sto.


Riguardo vecchie foto, quelle che si portavano a stampare al negozio, quelle tirate giù da una macchinetta usa e getta di cartone ( ve le ricordate?) e non mi vedo così diversa ( chili in più a parte... ma non tocchiamo l'argomento). 
Ma sono cambiata? Sono ancora quella il cui sport preferito è sognare ad occhi aperti, con la testa eternamente fra le nuvole anzi, tra le stelle! Lo sapete che sono un'astronauta mancata? Di certo mi manca la competenza in matematica, purtroppo. Ma diciamolo, non so se avrei mai superato i testi fisici... sono una mozzarella che cammina, bianca, molliccia e senza fiato.
Ma sul sognare sono cintura nera. Record del mondo.


E fare mille cose insieme, grande cruccio di mia mamma che ha sempre accusato la mia mancanza di focus... ma come si dice adesso ho sempre fatto della buona strategia, diversifico.
E non mi annoio mai.
Sono appassionata e curiosa, lo sono sempre stata. Curiosa in modo assurdo, direbbe qualcuno ;)
Sono quella che al primo appuntamento non si è vestita da figa, ma si è infilata un cappello da aviatore grigio argento, perchè si mi vuoi amare mi devi prendere "just the way I am".
Non sono diplomatica e non amo i compromessi, ma se ti voglio bene per te farei qualunque cosa, non mi fermerei davanti a niente.




Quando ero ragazzina riempivo taccuini di poesie sgangherate e melodrammatiche: le rileggo e mi ci ritrovo, sono ancora là: romantica e cinica allo stesso tempo. Pragmatica, ma capace sempre di volare con la fantasia. Lo spazio luminescente tra gli opposti è il mio regno.
Non ho paura. Quasi di nulla.


Sono quella che ha adora Alien, Dune e Star Wars; quella che piange alla fine dei film, non importa se siano finiti male o bene, e si commuove con i delfini.Che conosce a memoria i libri di Jane Austen, e quando sogna lo fa in cuffiette e crinoline. Però su un'astronave. Inseguendo mostri come Ripley.
Amo la Luna. Stare da sola a pensare.
Ho un cerchio magico di persone che amo che mi fa sentire invicibile.



Vedi, in fondo non è cambiato nulla.
Volevo fare il medico, ma poi ho studiato filosofia, e lavoro nella musica. Ma ho anche un blog di decorazione e di interni. Ricamo verdure e astronavi. In cameretta avevo un poster di Darwin. Ne ho uno anche in ufficio. Continuo a recuperare cose in giro, perchè credo nelle seconde opportunità.
Non credo in Dio, credo nell'Umanità.
No, non sono cambiata per niente e, purtroppo, ancora non so gestire i soldi ;)






Continue reading

Natale Viridea Style

/ Leave a Comment
Sono pigra...che novità direte voi. In questo periodo però sto raggiungendo traguardi di lazyness notevoli.



Sto dicendo no a tutti non perchè ho iniziato a tirarlmela come tutte le "Blogger Influenzer" che si rispettino ( come dicono scherzosamente le mie amiche), semplicemente ora girà così. Starò invecchiando? Chissà.
Ecco spiegata anche la recente lentezza dei miei aggiornamenti sul blog... Eppure c'è un appuntamento a cui non riesco a resistere: il Blogger Day Viridea.
Ti coccolano, passi una giornata in una serra bellissima, circondata da piante e fiori, e da amiche creative, vecchie e nuove... insomma, ditemi voi se uno può resistere. Non può.
Ormai sono di casa quì, e amo tornarci, ogni volta di più. Quest'anno poi, in occasione del Natale, Viridea ha creato un padiglione apposito: un vero paradiso per gli amanti di questa festività, nel quale è possibile trovare ogni tipo di addobbo o decorazione, per ogni gusto e stile.
C'è da perdersi... piacevolmente, da perdersi.



Per il Blogger Day Viridea organizza sempre un piccolo workshop nel quale lasciar correre la nostra fantasia e creatività: grazie alle ispirazioni della nostra stylist del cuore, Elisabetta Viganò, abbiamo creato delle decorazioni natalizie dal gusto contemporaneo e ironico utilizzando tazze, piccole succulente, animali e una pioggia di glitter. Ci siamo divertite a inventare ciascuna il proprio piccolo mondo, e davvero ogni creazione era speciale, una più bella dell'altra!














Come sempre Viridea ci lancia una sfida: creare un calendario dell'avvento originale e divertente; quindi che dovete fare? Semplice, seguire noi e i social Viridea!  Ne vedrete delle belle! Parola di Bombetta ;)

Un abbraccio a tutte le amiche vecchie e nuove con cui ho passato una splendida giornata:




Alessandra aka Gucki
Simona aka Il Pampano
Valentina aka A Day With V
Valentina aka Mami, Chips & Craft
Ilenia aka Penso Invento Creo

dimentico di sicuro qualcuno.... perdono! Ho una certa età ;)
Continue reading